La filariosi cardiopolmonare

La filariosi è una malattia di tipo parassitario, caratterizzata dalla presenza di vermi, lunghi 15-30 cm. che si localizzano nelle camere cardiache e nelle arterie polmonari del cane e, più raramente, del gatto. Si tratta di una malattia molto diffusa in Italia, in particolare nelle zone con clima umido, dove è comune l’ospite vettore della trasmissione: la zanzara. Succhiando il sangue di un animale affetto dalla filariosi, questa ne aspira le larve circolanti che, trovando un ambiente adatto al loro sviluppo, mutano (in circa venti giorni) trasformandosi nella forma infestante. Quando la zanzara consuma un nuovo pasto, inocula assieme alla sua saliva (che agisce come anestetico e anticoagulante locale) le larve infestanti in grado di vivere e di accrescersi nel sangue periferico dell’ospite. Dopo circa quattro mesi le larve si trasformano in forma adulta colonizzando il cuore destro e le diramazioni polmonari. I sintomi caratteristici di questa patologia sono da correlare alla presenza del parassita in sede cardiaca e comprendono: facile affaticamento, tosse dopo uno sforzo anche di lieve entità, crisi respiratorie, svenimenti improvvisi, attacchi simili ad episodi di epilessia e, in rari casi, morte improvvisa per collasso cardio-circolatorio. La malattia può essere fortemente sospettata in base ai sintomi sopra riportati, ma per avere una diagnosi certa occorre effettuare un prelievo di sangue ed avviare dei test specifici per la ricerca di anticorpi attivi contro la filaria. Dopo averla diagnosticata è necessario che il veterinario intervenga rapidamente (perché la malattia col trascorrere del tempo può solo peggiorare e portare a morte l’animale) utilizzando farmaci in grado di uccidere le filarie infestanti. Per prevenire questa grave malattia parassitaria, oggi esiste un sistema semplice con un ampio margine di sicurezza in grado di dare un’efficace prevenzione. Dopo la visita veterinaria che ha accertato l’assenza della filariosi cardio-polmonare, il medico prescriverà un trattamento annuale o mensile durante la stagione delle zanzare, sufficiente a proteggere l’animale.

Share by: